Piadina senza glutine

Premetto una cosa: non è ancora la top delle top delle top. Però visto che me l’avete chiesta in davvero tantissime, ve la inizio a condividere! La cosa fantastica di questa piadina è che non si spezza in mille pezzi come quelle senza glutine classiche o fatte in casa, perchè sì.. prima di arrivare a questa piadina ne ho “buttate” (non butto nulla) via un beeeeel po’ haha venivano buonissime, ma alla fine erano più dei crackers 😂

Quindi quindi, andiamo alla ricetta

Piadina senza glutine

Porzioni

2

piadine
Calorie per piadina

264

kcal

Ingredienti

  • 80 gr + 20 gr di farina di riso

  • 20 gr di amido di mais

  • 20 gr di burro senza lattosio

  • 6 gr di sale

  • 1 gr di cuticola di psillio

  • 100 gr di acqua

  • mezzo cucchiaino raso di bicarbonato

Preparazione

  • Prendete 20 gr di farina di riso e metteteli in un pentolino con l’acqua. Accendete il fuoco e mescolate con una frusta finchè non diventa cremoso
  • Una volta che si è addensato, versatelo in una ciotola dove andremo a mettere tutti gli altri ingredienti
  • Aggiungete il burro fuso e gli ingredienti secchi (bicarbonato, cuticola, farine e sale). Mescolate finchè non diventa uniforme
    NB: Consiglio di miscelare bene le parti secche prima e, verso la fine, dovrete amalgamare con le mani
  • Lavorate il panetto finchè non diventa uniforme e liscio
  • Lasciatelo riposare mezz’ora in frigorifero
  • Passata la mezz’ora tiratelo fuori e lasciatelo a temperatura ambiente per 10 minuti, poi dividetelo in due parti
  • Iniziate a stenderlo con un mattarello (circa 3mm di spessore)
    NB: vi consiglio di farlo tra due pezzi di carta da forno, così non dovete infarinare e si stacca alla perfezione
  • Fate scaldare la padella e, quando è calda, mettete la piadina sopra. Il mio consiglio è di non staccarla subito da uno dei due pezzi di carta (in genere quello che sta sotto), perchè si rischia di romperla. Piuttosto capovolgete la piadina sulla pentola e, una volta sulla pentola, togliete la carta
  • Il tempo di cottura dipende da tanti fattori (spessore, quanto era calda la pentola, etc.), quindi guardate voi! Si dovranno formare le tipiche macchiette della piadina da entrambi i lati
  • Se la mangiate subito, saltate questo pezzo. Se invece la volete mangiare poi, io vi consiglio di metterla o chiusa in un contenitore ermetico, oppure su un piatto coperta da pellicola. Perchè? Perchè altrimenti si secca e, come tutte le cose secche, si spezzano. Infatti in genere le piadine lasciate aperte nel sacchetto diventano dei simil crackers ahah
  • Farcite a piacere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *