Crostata proteica al limone

Eccoci qui al primo Mercoledì di ricette!
Ho scelto di fare una ricetta perfettamente autunnale, di quelle che ti vien voglia di mangiare solo in casa, sotto una coperta, mentre guardi la televisione!

Quindi via con la ricetta della crostata proteica con crema al limone!

INGREDIENTI:

Per la base:
• 220 gr farina di riso
• 80 gr di Vegan Protein (gusto vaniglia) di NU3
• 100 gr di ricotta senza lattosio
• 3 cucchiaini di Cuticole di psillio NU3
PS: le cuticole di psillio sono molto utili nei preparati senza glutine: addensano e mantengono umida la pasta
• 80 gr di zucchero
• 2 uova

Per la crema:
• 200 gr di ricotta senza lattosio
• 70 gr di Yogurt Fage Total 0%
• 35 gr di maizena
• 1 uovo
• 50 gr di zucchero a velo

PROCEDIMENTO:

Per la crema:
• Sbattere le uova con lo zucchero a velo fino a rendere il composto cremoso
• Unire la ricotta e la maizena al composto ed amalgamare bene con una frusta (non ci devono essere grumi)

Per la base:
• se avete l’impastatrice, mettete tutti gli ingredienti all’interno e avviate finchè non si forma una palla compatta
• se non avete l’impastatrice, come me, unite prima la farina con le proteine (mischiatele bene), aggiungete lo zucchero, le cuticole di psillio, l’uovo e la ricotta e impastate con le mani.
All’inizio si formeranno tanti piccoli pezzettini, ma man mano che la lavorate si forma una palla compatta

• Prendete una teglia e imburratela/mettete della carta da forno. Il mio consiglio con quest’ultima è di bagnare la carta da forno in maniera tale da adattarsi meglio alla teglia
• Considerando che i composti senza glutine non hanno l’elasticità di quelli con, non è facile stendere il composto con il mattarello (tende a sfaldarsi). Il mio consiglio è di fare come con il pongo: un pezzo per volta coprite la teglia
• Finita la base, aggiungete la crema e, se volete, mettete superiormente delle strisce di pasta
• Spalmate la parte di pasta esterna o con dell’uovo o con dell’albume

Infornate a 180° per il tempo necessario affinchè i bordi della crostata inizino a diventare marroncini.

Per gustarvelo al meglio, consiglio anche un goccio di sciroppo d’acero!

Lascia un commento